• +39 329 26 75 293
  • info@mianonnanonlocapisce.com

Google My Business: SEO per dare visibilità al tuo Business Locale

Stai cercando di posizionare il tuo progetto di business locale? Allora devi assolutamente conoscere Google My Business e devi assolutamente leggere questa guida!

google my business guida

Google My Business: SEO per dare visibilità al tuo Business Locale

Vincenzo Calicchio No Comment



Se hai un business locale ed ancora non conosci Google My Business ora è il momento giusto per fare una buona attività di Local SEO ed avere quindi maggiore visibilità su base locale. Ma partiamo dalle basi, di cosa hai bisogno per posizionare localmente la tua attività?

  • Una pagina web
  • Una mail Gmail
  • Un profilo in Google My Business

Se hai solo i primi due puoi accedere alla pagina di My Business a questo link. Una volta che hai finito di leggere questo articolo, se seguirai tutti i miei consigli, i tuoi clienti ti troveranno molto più facilmente, in una massimo due settimane di tempo!

Ci sono dei piccoli requisiti per raggiungere quest’obiettivo:

  • Che il tuo settore di riferimento non abbia una forte concorrenza online;
  • Che la tua città non sia Milano, Roma, Napoli o Torino (insomma una grande città/metropoli). In questi casi non ti prometto nulla, in quanto ci sarebbero da fare operazioni più mirate e specifiche.

C’è tanto da dire in merito a Google My Business ragion per cui ho diviso l’articolo il 4 parti.

Indice:

  1. Introduzione alla SEO Locale – Aiutati con Google My Business.
  2. Come registrarti a GMB?
  3. Fattori che influenzano la Local SEO
  4. Trucchi di Local SEO

Si ma prima di tutto, Sai cosa è Google My Business?

Cosa è Google My Business?

Google My Business è una piattaforma attraverso la quale le attività locali (negozi, uffici, ristoranti, pizzerie ecc…) si vincolano con il territorio in cui operano. Se ancora continui a non capire a cosa mi stia riferendo ti condivido uno screenshot di una pagina esempio:

google my business

query: Pizzerie Salerno

Come vedi, i primi risultati in SERP per keyword locali sono sempre tabelle con i profili Google My Business delle attività di settore. Approfondendo troviamo questa pagina in cui è possibile trovare:

  • Le pizzerie più vicine a te, nel momento della tua ricerca;
  • Le recensioni dei clienti di queste pizzerie;
  • Le pizzerie con i voti maggiori;
  • Ogni riferimento sull’attività in questione come orari, telefono, indirizzo, ecc.
google my business

query: Pizzeria Resilienza Salerno

Inoltre per ogni attività che ha e cura un profilo in My Business per query specifiche vengono mostrate tabelle come questa riferita a questa famosa pizzeria di Salerno, in cui troviamo:

  • Foto
  • Mappa
  • Street view di indirizzo
  • Possibilità di indicazioni stradali specifiche
  • Voto totale dei clienti
  • Breve descrizione dell’attività
  • Indirizzo stradale
  • Telefono
  • Orari di apertura e relativo stato al momento della ricerca (Aperto/Chiuso)
  • Grafico a barre per orari e giorni in cui l’attività è maggiormente frequentata
  • Recensioni clienti

Insomma un po’ come se un intero sito con tutte queste informazioni fosse racchiuso in una tabella!

Vantaggi di Google My Business e della SEO Locale

Dando uno sguardo agli esempi riportati prima, Google mette a disposizione:

  • Una ricerca più indirizzata alla conversione giacché alla query è direttamente collegata la localizzazione esatta del negozio ed il numero di telefono;
  • La possibilità di geolocalizzare foto di qualità del tuo negozio, questo per dare una visibilità maggiore e facilitare la ricerca;
  • Un valido strumento di conversazione e feedback con i clienti: ad ogni recensione, sia questa positiva o negativa, c’è la possibilità di rispondere per il proprietario dell’attività;
  • Tantissime statistiche, in riferimento alla pagina del business;
  • Un validissimo strumento di SEO che permette alle attività locali di essere competitive in chiave locale e non trovarsi a combattere contro dei veri “titani” (così per la query “pizzerie” non troviamo colossi come “PizzaHut” ma la pizzeria sotto casa).
  • Raddoppiare la possibilità di essere trovati facilmente, dunque non più solo nella SERP organica.
statistiche google my business

Statistiche di Google My Business

 

Info-grafica: Vantaggi di Google My Business per la Local SEO

vantaggi goole my business

I 6 vantaggi di Google My Business

 

Gli strumenti che offre Google My Business

  • Google+: oltre ad essere un Social Network, G+ aiuterà a posizionare più rapidamente il tuo sito ed a migliorare la tua visibilità per la Local SEO;
  • Insights: una volta che hai verificato la tua attività potrai accedere alle statistiche del tuo profilo e da qui monitorare la tua visibilità, la tipologia di tuoi utenti e l’engagement di riferimento;
  • Google Analytics:  ti offre un link diretto a tutti i dati di Google Analytics;
  • Hangout: ti permette di realizzare facilmente conferenze online con tutti gli altri utenti della rete di Google;
  • Reviews: attraverso questa finestra potrai monitorare ed amministrate tutte le recensioni avute dai clienti. Questo è molto importante in quanto tali messaggi sono pubblici, quindi leggibili da ogni tuo potenziale cliente.

Introduzione alla Local SEO – Aiutati con Google My Business

Tutti i risultati di attività commerciali che vedi su Google Maps non sono il risultato di una magia o del funzionamento dell’Algoritmo di Google, bensì sono i risultati di una, anzi tantissime, strategie di SEO Locale.

Bene, in questa parte dell’articolo ti spiegherò come aprire un profilo in Google My Business (le fondamenta per la SEO Locale) e come far si che questa scheda GMD appaia delle ricerche con keyword a carattere geografico ristretto. Però, prima di tutto, consiglio la visione di questa breve video introduzione.

Come registrarsi su Google My Business?

  1. Profilo in Google: la prima cosa da fare, ed è imprescindibile, è aprirsi un profilo nella rete di prodotto Google (innanzitutto Gmail);
  2. Accedi alla pagina www.google.com/business e seleziona “Inizia ora” per registrare il profilo della tua attività locale;
  3. Cerca la tua impresa nella mappa:
    – Se appare, selezionala e chiedi i diritti di amministrazione;
    – Se non appare, vai in “Aggiungi la tua attività” ed inserisci tutti i dati che GMB stesso ti chiede e scegliendo bene tra i diversi tipi di Business proposti;
  4. Verifica la tua impresa: Google invierà (dopo la tua effettiva richiesta) un codice all’indirizzo postale che hai inserito. La cartolina arriverà in 1 massimo 2 settimane ed una volta inserito tale codice nel profilo GMB della tua impresa l’iscrizione è completata;
  5. Completa il tuo profilo: fai una verifica in query e completa nei dettagli descrizione e tutte le informazioni richieste. Raccomando di seguire le istruzioni in Trucchi di Local SEO che trovi più in basso in questo articolo.

Fattori che influenzano la SEO Locale

Coerenza dei dati

Naturalmente la coerenza dei dati non si riferisce solo al fatto che i dati che inserisci debbano avere un senso, ma questi devono anche essere esattamente identici a quelli che appaiono nel tuo sito ed in tutti i Social Network e directories in cui hai registrato la tua impresa.  Ti consiglio quindi di non dimenticare MAI di inserire:

  • Nome esatto dell’impresa
  • Indirizzo postale
  • Codice Postale
  • Numero di Telefono
  • E-mail

Numero di attività simili in Google My Business

La quantità di attività identiche o simili che già sono registrate in GMB influisce senza dubbio nella lista di imprese che appaiono per ogni ricerca, tenendo presente sempre che i primi ad apparire sono quelli con una votazione più alta ed i più vicini geograficamente.

Rilevanza della localizzazione nella Local SEO

La rilevanza della localizzazione per la tipologia di attività è forse un fattore chiave per la SEO a carattere locale. Questo fa si che Google terrà in conto di:

  • Recensioni e voto delle attività;
  • Categoria in cui l’attività è stata inserita!

Questo è facilmente dimostrabile verificando che per determinate query ad apparire nelle prime posizioni sono le imprese con migliori feedback, questo a discapito di quelle localizzate più vicine mentre per altre query Google da più importanza al fattore geografico. Si può quindi affermare che l’algoritmo distingue se la vicinanza o meno è rilevante al fine della ricerca che si sta effettuando. Cerco di spiegarmi meglio con un esempio:

• Per una Web Agency non è importante se questa sia vicina o lontana al luogo di riferimento della ricerca, questo perché l’utente è interessato a sapere unicamente come la stessa lavora e cosa ne pensano i suoi clienti passati (attraverso le recensioni);

Contrariamente al primo caso Google sa molto bene che, se stiamo cercando una Farmacia, il fattore della localizzazione diventa fondamentale, ragion per cui farà apparire sempre prima le farmacia più vicine alla nostra posizione!

fattori seo locale

Query: Farmacie Salerno

Le recensioni della tua attività

I feedback del tuo business sono vitali per la SEO Locale. Se vogliamo occupare le famose e tanto ricercate “prime posizioni” e quindi ricevere più visite è necessario che il nostro voto medio delle recensioni sia tra le 4 e 5 stelle.

Cosa ci darà un buon punteggio?

Maggiore visibilità e quindi un maggior CTR, soprattutto nel caso in cui le altre imprese del settore non abbiamo tali recensioni;

• Maggior rilevanza per Google,anche in chiave SERP organica.

Affinché la tua attività cominci ad apparire nei risultati (con annesse stelline) è necessario che si abbiano almeno 5 recensioni. Se vuoi conoscere qualche trucchetto per ottenere un voto maggiore e migliore, te lo dico dopo, più in basso in questo articolo!

Riferimenti in directories locali e di settore

Possedere dei link in pagine con alto PA fa bene tanto alla SEO “normale”, quanto a quella Locale. Questo fattore farà capire a Google e al suo Algoritmo che la nostra attività ha rilevanza e non è fittizia (giacché le attività di puro SPAM solitamente non sono iscritte a portali o Reti Sociali).

Vi lascio qui alcuni tra le maggiori directories a carattere Locale:

Autorità della nostra attività in Rete

Data la grande rilevanza dei Social Network non solo come mezzo di comunicazione, Google oggi più che mai avvalora l’autorità che il tuo business ha in rete in termini di followers, fans, likes, +1, ecc. L’Algoritmo G considera positivi segnali di questo tipo, migliorando il tuo ranking su scala Locale (e non solo) e dandoti maggiore possibilità di visualizzazione nelle ricerche organiche ed in Google Maps.

Altro punto importante da tenere in conto è la presenza (o meno) nel Social preferito da Google ovvero Google Plus. Pubblicare, interagire, condividere ed essere condivisi su G+ , oltre che commentare e essere commentati, aiuterà senza l’ottimizzazione in chiave di Motori di Ricerca.

Autorità del dominio

L’autorità del dominio è un altro punto che Google tiene in conto. Google infatti preferirà sempre, o almeno darà qualche punto in più, a tutti quei domini considerati autorevoli. Come fare per aumentare la tua Domani authority? Ti consiglio di seguire questa semplice guida:

Recensioni in altri portali

I portali di feedback e recensioni sono un altro fattore da tenere in conto, giacché sono un modo per confermare a Google la veridicità di ciò che si dice nei prodotti della sua rete. Approfitto di questo argomento specifico per suggerire (anzi intimare!) di non comprare mai recensioni di alcun tipo, infatti nel momento in cui Google se ne accorge si diventa passibili di penalizzazione (pratica che accade praticamente ogni giorno e ad ogni aggiornamento dell’Algoritmo).

Alcuni tra questi portali sono:

 

fattori local seo

Infografia: 8 Fattori che influenzano la Local SEO

 

Trucchi di Local SEO

SEO Locale nel tuo profilo di Google My Business

La configurazione dei seguenti elementi dev’essere perfetta, per apparire nelle ricerche locali di Google:

  • NAP (Name, address, phone)

Usa lo stesso nome, indirizzo e numero di telefono. Se puoi copiali direttamente dalla pagina web perché l’ideale è che sia tutto esattamente lo stesso. Fai questo sempre, sia per GMB, sia per G+ che per gli altri portali su cui sei presente con la tua attività.

  • Categorie

Riempi le categorie. E’ importante inserirne almeno 3 diverse, ovviamente sempre pertinenti all’ambito della tua attività.

  • Orari

Sempre devono essere riempiti per intero. Google considera fondamentale quest’informazione, questo per dare valore e migliorare sempre il servizio ai suoi utenti.

  • Immagini

A Google piacciono le immagini, ancor di più quelle originali e di impresa. In questa sezione caricarne 5 va più che bene, più avanti parlerò di alcuni trucchetti sulle immagini che è importante che tu conosca!

  • Presentazione

Una presentazione lunga tra le 200 e le 300 parole che spieghi alla perfezione a cosa si dedica la tua attività, senza dimenticare di inserire le parole chiave per cui si vuole esser trovati e ricercati. Contrariamente a ciò che è il pensiero comune, Google tiene molto in considerazione il fatto che la descrizione d’impresa coincida precisamente con quella del quadro generale di Google stesso.

google my business

Pagina di Mia Nonna non lo capisce in Google My Business

Trucchi di Local SEO con immagini

Bisogna fare molta attenzione alle immagini che carichi in Google. Solitamente tutti pensano che non sia un fattore importante, invece questa pratica può darti dei punti in più, che possono fare la differenza contro la tua concorrenza! Ecco alcuni di questi trucchi:

  • Una buona pratica è quella di cambiare il nome di questa immagine. Ed ovviamente andremo a mettere come nome la o le parole chiave per cui ci interessa posizionarci localmente. Non ripetere sempre le stesse parole e se puoi inserisci un nome correlato al contenuto che vai ad inserire;
  • Prima di caricare una foto geo-localizzala. Come? Con strumenti online come GeoImgrche è molto facile da usare:
    – Carica l’immagine che vuoi geo-localizzare;
    – Segnala nella mappa la sua localizzazione;
    – Scarica l’immagine geolocalizzata e caricala in Google My Business!

Consiglio di ripetere ciò anche per le immagini chiave del sito web dell’attività. Questa pratica è molto efficace in termini di ottimizzazione Locale, quindi non dimenticare mai di effettuarla!

Trucchi di Local SEO On Page

Ripeti sempre la tua città e provincia! Questo affinché, a Google e alla sua utenza, risulti molto chiaro dov’è la tua attività e che questa appaia nelle ricerche locali. Fai in modo che questa appaia in:

  • Meta Titolo: è più che raccomandabile inserire la città o la provincia alla fine o ancora meglio all’inizio del titolo. Già solo grazie a ciò sarà possibile apparire nelle SERP a carattere locale. Se per esempio gestisci una pizzeria dovrai scrivere in questo modo: Meta Titolo: Pizzeria Salerno – Nome pizzeria;
  • Meta description: Suggerisco che questa sia uguale alla descrizione in Google My Business;
  • Nella URL: questa pratica moltiplicherà tantissimo la tua forza in chiave locale, ma fallo solo se effettivamente la tua attività ed i tuoi clienti sono vincolati al 100% al territorio (ad esempio: SI per un bar, NO per una web agency);
  • Nei contenuti: questo renderà ancora più coerente il tutto;
  • Nel testo Alt delle immagini: questo è un fattore che in pochi tengono in conto ed ottimizzano.

Le recensioni aiutano la tua SEO Locale

Un altro buon trucco per fare Local SEO è quello di conseguire buoni feedback dai clienti, infatti a partire dalla quinta recensione, queste cominceranno ad apparire nel nostro profilo GMB. Naturalmente questo plus ci darà visibilità e migliorerà di molto il nostro CTR. Dunque, come ricevere più recensioni e migliorare la nostra media?

  • Incentivi o sconti personalizzati a coloro che lasciano un feedback sulla tua pagina GMB;
  • Aggiungere link in posti visibili, affinché nel momento in cui un cliente ritorni sul sito si ricordi di lasciare il suo parere e la sua esperienza;
  • Inviare e-mail nel post acquisto, chiedendo di lasciare una recensione!

Non dimenticare mai di rispondere alle recensioni! (soprattutto a quelle negative…)

Come aumentare tale traffico?

  • Social Network: condividi la URL di Google+ sui tuoi Social;
  • Pubblicazioni: pubblica ogni giorno, commenta altri profili e partecipa ogni giorno alle community di settore;
  • Followers: quanti più followers hai tanta più rilevanza avrai per Google.
    • Segui altre imprese e fai in modo che queste ti seguano;
    • Condividi il profilo di G+ nel tuo sito affinché sia facilmente raggiungibile dai tuoi visitatori.

Evidenziatore di dati per imprese locali

Se hai accesso alla tua pagina di Google Webmaster Tools ti raccomando l’utilizzo dell’Evidenziatore di Dati. A questi potrai accedere dalla sezione “Aspetto nella ricerca” una volta dentro, devi “dire” a Google che l’informazione da porre in risalto è quella di impresa locale, così facendo la tua attività sarà più facilmente riconosciuta.

Qui ti lascio un video esplicativo che spiega facilmente come evidenziare i dati nella tua pagina web:

Segmentazione internazionale GoogleWebmaster tools

Altro trucco per la Local SEO, sempre se hai accesso al Webmaster Tools, è l’orientazione del tuo sito. Naturalmente se il tuo dominio e .it / .es / .co.uk / ecc. non avrai bisogno di questa pratica in quanto questa informazione è già presente nel dominio. In caso contrario invece devi specificarla così:

  • Andare nella sezione “traffico di ricerca” / “targeting internazionale
  • Indicare a Google il paese verso cui è orientato il nostro sito.
targeting internazionale google

Google Webmaster tools / Traffico di Ricerca / Targeting Internazionale

Conclusioni

Spero che questa lunga guida all’utilizzo di Google My Business sia stata in qualche modo utile. Se gestite un attività locale e volete un consiglio andate immediatamente ad aprirvi un nuovo profilo! Siete d’accordo con quello che avete appena letto? Conoscete altri trucchi per la Local SEO? Se si vi prego di commentare… condividere è bello!

Hai trovato interessante questo articolo? Se si, dacci forza e coraggio… condividi ed iscriviti alla nostra Newsletter!

La tua email (richiesto)

Cliccando su "Iscriviti" acconsentirai a ricevere aggiornamenti tramite email da Mia Nonna non lo capisce. La tua mail non sarà mai venduta (o ceduta in qualsiasi altra forma) a nessuno. Per qualsiasi altra informazione in merito al trattamento dei dati rimandiamo alla Privacy Policy.

The following two tabs change content below.

Vincenzo Calicchio

Web Marketing Manager con forte interesse verso l'Inbound Marketing e il posizionamento SEO. Mi affascina il funzionamento di Google e farei di tutto per capirne a fondo l'algoritmo. Ad oggi ho lanciato progetti web tra l’Italia, la Spagna e gli Stati Uniti. Tra le maggiori collaborazioni ci sono quelle con The Singular Factory (Software house di Miami, USA), il Cabildo (Governo insulare) di Fuerteventura (Isole Canarie, Spagna) ed il Venture Incubator per il Mezzogiorno 56CUBE. Attualmente in Mia Nonna non lo capisce Web Agency contribuisco al Marketing strategico di attività commerciali e Startup.

Contattaci per una consulenza gratuita...o per un caffè!

Sei interessato ai nostri servizi? Vuoi parlarci di una tua idea? Siamo disponibili ad ascoltarti con piacere...